Tu sei qui: Home / Progetto / Struttura

Struttura

Il progetto S4A è costituito da 7 Workpackages (WP) di cui quelli centrali rappresentano i tre ambiti tecnico-scientifici di studio e ricerca: SPACE, AERO and IN SITU, cui seguirà una fase di test delle metodologie (in blu nel grafico).

Sono previste anche un'analisi dello stato dell'arte in tutte e tre i dominii, di definizione dei requisiti che i prodotti o le conoscenze elaborate da S4A dovrebbero avere; una valutazione dell'impatto delle tecnologie sul territorio lombardo; infine, attività di comunicazione che accompagneranno il progetto fin dai suoi primi passi (in verde nel grafico).

Ecco il dettaglio delle attività previste da ogni WP con il nome dei referenti dei vari istituti responsabili coinvolti:

Il WP0: Gestione e controllo qualità del progetto, imposta il workflow del progetto, tiene i contatti con tutti i WP di progetto e organizza i meeting, gestisce le risorse finanziarie ed umane progettuali; produce Report periodici sullo stato di avanzamento dei lavori.

Pietro Alessandro Brivio, IREA CNR, responsabile scientifico del Progetto Space4Agri e responsabile del WP0.

Il WP1: Analisi dello stato dell’arte, dei bisogni degli utenti e definizione dei requisiti, elabora lo stato dell’arte per specifico settore; procede ad una mappatura degli utenti di settore per individuarne bisogni e requisiti in merito agli obiettivi del progetto.

Paola Carrara, IREA CNR, responsabile WP1.

Il WP2 SPACE: estrazione di informazioni sullo stato delle colture da dati satellitari, procede all’acquisizione dei dati satellitari a varie risoluzioni; elabora le immagini integrando le informazioni a terra da tecnologie smart (WP4) e da database agronomici esistenti (SIARL) per la mappatura delle colture ad inizio stagione; procede ad una stima degli indicatori di sviluppo colturale e dei parametri fenologici a scala regionale integrando le osservazioni in situ (WP4) per definire indicatori di stress idrico e stima dell’evapotraspirazione reale della coltura mediante bilancio radiativo; procede infine ad una calibrazione/validazione con misure esistenti acquisite da strumentazione (WP4).

Mirco Boschetti, IREA CNR, responsabile WP2.

Il WP3 AERO: progettazione e sviluppo di ambienti a supporto delle riprese da piattaforme UAV, sviluppa le interfacce utente attraverso realtà virtuale, crea un ambiente virtuale per ottimizzare l'acquisizione dei dati e loro compressione.

Marco Sacco, ITIA CNR, responsabile WP3.

Il WP4 IN SITU: sviluppo di sistemi 2.0 per acquisizione dati e interscambio informazioni, progetta l’infrastruttura di dati per la gestione e la condivisione delle misure da sensori, delle osservazioni di campo e dai database agronomici esistenti (es. SIARL);  sviluppa tecnologie smart per ottenere e distribuire informazioni raccolte in situ da attori del mondo agricolo e per restituirle agli utenti finali; in particolare le informazioni riguarderanno le situazioni di stresso idrico e la richiesta di fabbisogno irriguo.

Gloria Bordogna, IDPA CNR, responsabile WP4.

Il WP5 Test delle metodologie sviluppate per il monitoraggio agricolo lombardo, definisce le aree da testare, acquisisce misure ed immagini sull’area test, produce mappe delle colture e del loro stato; realizza test per dimostrare la funzionalità del sistema a supporto del monitoraggio agricolo a scala locale e per applicazioni di precision farming; restituisce le informazioni per il loro uso da parte degli utenti del progetto.

Mirco Boschetti, IREA CNR, responsabile WP5.

Il WP6 Valutazione dell'impatto delle tecnologie sviluppate sul territorio lombardo, sulla base dei risultati del WP 1, procede ad una valutazione di impatto economica e tecnologica delle attività del progetto; delle ricadute economiche e tecnologiche sul territorio lombardo.

Paola Carrara, IREA CNR, responsabile WP6.

Il WP7 Diffusione dei risultati ed azioni di capacity building, si occupa di tutte le attività che mirano a far conoscere il progetto ad utenti esterni, individuando le metodologie adatte per ciascun tipo di pubblico cui ci si vuole rivolgere; realizza la piattaforma multimediale (sito web) per la condivisione dello stato del progetto (obiettivi, attività, risultati) tra i partner di progetto e per gli esterni; progetta e realizza materiale informativo di vario tipo (brochure del progetto, flyer, manifesti, locandine, materiale audiovisivo) indirizzato a vari pubblici; organizza eventi rivolti ad utenti e soggetti interessati a conoscere il progetto, il suo impatto, le sue ricadute ed i suoi sviluppi. Particolare attenzione è dedicata alla comunicazione con le scuole del territorio lombardo, per le quali sono previste attività specifiche che usano metodologie partecipative di didattica della scienza.

Alba L’Astorina, IREA CNR, Gruppo di ricerca CNR Comunicazione della Scienza ed Educazione, è responsabile WP 7.

Altro Personale CNR coinvoltoIREA Alberto CremaGiacomo FontanelliAlessandro Oggioni, Monica Pepe, Anna Rampini, Daniela Stroppiana,  Irene Tomasoni, Paolo Villa, Luca Frigerio, Simone Sterlacchini; ITIA Enrica Romano, Mauro Todeschini, Giampaolo Viganò

  • Share this
  • « agosto 2017 »
    agosto
    lumamegivesado
    123456
    78910111213
    14151617181920
    21222324252627
    28293031

    Vuoi ricevere aggiornamenti su S4A? scrivici!

    Read here a brief descriprion of S4A project in English

    This is themeComment to Text'n'Roll Theme