Tu sei qui: Home / News / L'importanza dei droni in agricoltura secondo il MIT

L'importanza dei droni in agricoltura secondo il MIT

Secondo MIT, gli agricoltori starebbero iniziando a indirizzarsi verso le tecnologie innovative puntando sui droni per migliorare la qualità delle coltivazioni. Grazie alla grande quantità di tipologie di sensori che possono essere caricate a bordo dei droni, come videocamere, sensori multispettrali, GPS, magnetometri, le potenzialità di questi strumenti sono molteplici. I droni possono oggi essere programmati per eseguire voli e rilievi in completa autonomia, senza il supporto di un pilota a terra. Sono molto più economici delle immagini satellitari e hanno la possibilità di rilievi ad alta risoluzione. Inoltre, per il tipo di uso discontinuo, la spesa può essere condivisa fra più agricoltori. Si possono utilizzare per controllare problemi di irrigazione, infestazioni parassitarie, monitorare il raccolto, le malattie delle piante, ecc. Si possono raccogliere, per esempio, immagini all'infrarosso che consentono di vedere i livelli di clorofilla delle colture. (Fonte della notizia: rivista Geomedia, luglio 2014).

L'analisi delle potenzialità dell'impiego dei droni in agricoltura è una delle attività previste dal progetto Space4Agri nell'ambito AERO a cui è dedicato il WP3 di progetto, di cui è responsabile l'ITIA del CNR, che si propone di sviluppare interfacce utente avanzate basate su contenuti visivi 2D/3D, a supporto dell’operatività delle riprese da piattaforma APR/UAV.

Per saperne di più sulle 10 tecnologie applicate emergenti secondo il MIT

Per saperne di più sull'uso dei droni in agricoltura secondo il MIT

  • Share this
  • « novembre 2019 »
    novembre
    lumamegivesado
    123
    45678910
    11121314151617
    18192021222324
    252627282930

    Vuoi ricevere aggiornamenti su S4A? scrivici!

    Read here a brief descriprion of S4A project in English

    This is themeComment to Text'n'Roll Theme